photo by Emil Vilsek

Piano B: pensaci subito

PIANO B: ipotesi pioggia al matrimonio… pensaci subito

Lo so che non ci vuoi proprio pensare, che magari sei un po’ scaramantica e non parlandone credi che il tuo peggior incubo non si avvererà. Si perché per molte spose la pioggia è proprio la cosa peggiore che possa accadere quel giorno.

Parliamone subito invece: il piano B ci deve essere e deve essere all’altezza del piano A.

Se quel giorno, anche con il mio aiuto, potrai tenere sotto controllo la maggior parte delle cose programmate e non, di certo non potrai controllare il meteo…cosa fare allora?

Il mio consiglio è quello di valutare da subito l’opzione pioggia e brutto tempo. Non è questione di “tirarsi” la sfortuna, è questione di essere preparati a tutto.

Cosa devi valutare? Sicuramente, per prima cosa, gli spazi interni o coperti della location che andrai a scegliere.

Come puoi fare? Il dato da cui partire è il numero dei tuoi ospiti.

Immaginati un terribile giorno di pioggia e valuta tutti gli spazi della location con questo tipo di meteo. Potrai accogliere tutti i tuoi ospiti dall’aperitivo al party tenendoli in spazi coperti o chiusi e confortevoli (anche se è piena estate)? Se hai intenzione di fare la cerimonia in location valuta bene anche questo spazio. Se non ti rendi conto della capienza degli spazi affidati alla location che saprà dirti sicuramente il numero massimo di persone che la sala o le sale possono contenere.

mappa tavoli matrimonio

Ti dirò di più non tutte le location dispongono di un piano B ma in tutte si può prevedere una “soluzione pioggia”. A cosa mi riferisco? a tensostrutture da installare sul prato. I costi di questa soluzione pioggia non sono compresi nel costo di affitto della location e faranno lievitare il vostro budget di spesa. Ok ti sei innamorata di quella meravigliosa location e non c’è più verso di cambiare idea…metti in conto dei costi aggiuntivi a fine organizzazione perché l’utilizzo o meno della struttura si deciderà solo pochi giorni prima del grande giorno in base al tempo previsto per il giorno stesso.

Perché credo che il piano B sia fondamentale? Avere un piano B è sempre strategico e nel caso di un evento così importante come il tuo matrimonio averlo ti permette di vivere serenamente qualsiasi condizione meteo, di non preoccuparti perché la soluzione c’è in qualsiasi caso.

Ok ora credo tu abbia capito l’importanza di avere un piano B. Quello che ti propone la location ti piace?

Si perché un conto è che ce l’abbia (il piano B) e un conto è che ti piaccia.

E proprio per questo motivo che ti dico che il piano B ci deve essere e possibilmente all’altezza del piano A.

Photo by Erin Kroll Photography

piano B pioggia matrimonio

Una volta trovata la location adatta al tuo stile e al numero dei tuoi ospiti, perfetta anche in caso di pioggia, ti consiglio di definire bene con tutti i fornitori gli spazi da utilizzare per ogni cosa. Questo ti permetterà di capire anche quali sono gli spostamenti che gli ospiti dovranno fare durante l’evento e se tra uno spazio e l’altro sono sempre coperti o devono prendere l’ombrello.  Uno dei primi fornitori da interpellare è sicuramente il catering, che fisicamente occupa più spazio di tutti dall’aperitivo al taglio della torta sia in caso di bel tempo (piano A) sia in caso di brutto tempo (piano B).

Ma se il tempo è incerto?

Questo è sicuramente il caso che mette più in difficoltà il catering ma non solo. L’installazione dei tavoli per il buffet di aperitivo e  di quelli per il pranzo o la cena richiede tempo, così come l’allestimento della location a partire della zona cerimonia (se prevista). Il catering e i fioristi iniziano a preparare almeno 3/4 ore prima dell’arrivo previsto degli ospiti ed è proprio in questo momento, all’inizio della preparazione della location, che si valuta attentamente il rischio di utilizzare il piano A o il piano B in caso di tempo incerto. Se non piove ma il rischio pioggia è alto si opta inevitabilmente per il piano B. Aperitivo e sala si impostano subito e poi risulta difficile, se non impossibile, senza creare disagi, cambiare ancora piano. Gli sposi vengono comunque e sempre informati sulla decisione presa.

E se poi però non piove?

Ehh…può succedere… ma se partite dal presupposto che l’obiettivo primario di tutti i fornitori sia soddisfare le vostre esigenze e preferenze, capirete che hanno preso la decisione che gli permette di poter erogare nel migliore dei modi il servizio pattuito. Ci sono cose che si possono sempre modificare in corso d’opera. Abbiate fiducia. 

E se piove?

Pensate solo alle bellissime foto che potreste avrete nel vostro album dei ricordi… e ricordatevi gli ombrelli!

photo by Vesic photography, Jacki Bruniquel, Delsol photography